Il miglior sintoamplificatore 5.1

 

Come scegliere il miglior sintoamplificatore 5.1 del 2017 ?

 

Sei un patito del suono e stai cercando il miglior modo per ascoltare la musica e l’audio dei film o dei videogame ad alto livello? Allora potresti voler considerare l’acquisto di un sintoamplificatore, un oggetto che ti permette di controllare e migliorare l’audio dei tuoi dispositivi. Ti invitiamo a consultare questa guida creata per te dove vengono analizzati i migliori sintoamplificatori del 2017.

Cos’è un sintoamplificatore? Il nome potrebbe in effetti dare qualche grattacapo a chi non lo ha mai sentito nominare ma in realtà non c’è niente di troppo fantascientifico, si tratta infatti di un dispositivo audio in grado di funzionare come sintonizzatore oltre che come preamplificatore e finale. Questo fa in modo che il sintoamplificatore possa essere utilizzato per collegare diverse periferiche e anche per creare degli impianti da home theatre a quattro o otto casse. A seconda di come lo vorrai sfruttare, ti consigliamo di controllare di quanti canali dispone il modello che vorrai acquistare.

Più canali vogliono dire più uscite per attaccare le casse per creare l’effetto surround, quindi se ti vuoi fare un home theatre per apprezzare al meglio il suono dei videogiochi o dei film ti consigliamo di cercare un buon multicanale 5.1 (sei casse) o 7.1 (otto casse). Se invece utilizzerai il sintoamplificatore per la musica potrai anche fare a meno di avere tutte queste uscite per le casse, potresti trovare utile un modello che abbia un uscita USB così potrai ascoltare la tua musica direttamente da una periferica esterna. Il sintoamplificatore ti permette di utilizzare sia periferiche audio che video contemporaneamente, quindi potrà spostare l’audio di una console o di un lettore Blu-ray verso il tuo televisore e far uscire tutto dalle casse collegate.

Se quindi utilizzi diversi dispositivi ti conviene assicurarti che il modello scelto abbia gli ingressi necessari per poter collegare tutto, così non dovrai stare a staccare e attaccare i cavi ogni volta che vorrai cambiare periferica. Due parole finali vanno scritte per la potenza: non è strettamente necessario che il sintoamplificatore scelto abbia per forza 200 watt a canale, bisogna tenere conto che se si userà in un ambiente casalingo sarà davvero difficile riuscire a utilizzarli tutti, a meno che non si voglia insonorizzare la stanza dove si metterà il proprio sintoamplificatore. Per un’ottima qualità del suono può essere sufficiente un 100 watt, anche per costruirsi un buon home theatre senza distruggere le vetrate di casa o avere i vicini che cercano di buttarti giù la porta a calci per il troppo rumore.

 

 

Onkyo TX-SR343

 

Se hai numerosi dispositivi da collegare potresti rimanere davvero soddisfatto da questo sintoamplificatore che ti permetterà di utilizzare un considerevole numero di periferiche contemporaneamente.

Il pannello posteriore è praticamente una vera e propria festa alla quale tutti i dispositivi sono invitati, potrai collegarvi fino a due console di gioco, sei casse per il dolby surround, televisore, lettore DVD e decoder, tutte suddivise tramite simboli e sigle chiari. In questo modo potrai avere il controllo dell’audio, cambiando da una periferica all’altra utilizzando il telecomando o con gli appositi tasti sull’apparecchio.

Le uscite per le periferiche sono inoltre tutte HDMI quindi potrai godere al massimo della qualità sonora dei tuoi videogiochi o film.

Nel caso tu lo voglia utilizzare anche per ascoltare musica, potresti apprezzare la funzione dell’Advanced Music Optimizer per migliorare la qualità del suono delle varie sorgenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Harman/Kardon AVR 151S

 

Un restyling rispetto al modello precedente, la ditta produttrice ha pensato di alleggerire il prodotto per renderlo meno pesante, caratteristica che potresti apprezzare se stai cercando un modello leggero da mettere su un ripiano apposito.

Questo sintoamplificatore potrebbe essere la soluzione che cerchi per il tuo home theatre grazie ai suoi cinque amplificatori da 75 watt per canale.

Una funzione interessante invece per chi ascolta musica è quella del Vtuner, grazie alla quale potrai creare dal PC una playlist di diversi canali web radio per poterli ascoltare in seguito tramite il sintoamplificatore.

Sul pannello anteriore si trovano la porta USB per poter collegare hard disk, chiavette e anche smartphone o tablet della Apple nel caso si vogliano utilizzare come piattaforma musicale, ideale se qualche amico vuole farti ascoltare un suo disco o pezzo preferito per fartelo apprezzare ad alta qualità.

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€303.79)

 

 

 

 

Yamaha RX-V381

 

Se sei uno dei pochi fortunati possessori di una TV 4K potresti valutare di comprare questo sintoamplificatore Yamaha che ti permetterà di collegare il tuo televisore di ultima generazione all’entrata HDCP 2.2 per unire qualità audio alle immagini ad altissima definizione.

Il prodotto potrebbe essere un’attrattiva anche per il suo basso costo che comunque non preclude delle buone prestazioni e la possibilità di costruirsi il proprio home theatre da sei casse.

Molto utile si potrebbe rivelare il microfono integrato che rileva quando le casse sono state collegate alle porte sbagliate, permettendoti di rimediare velocemente senza fare tentativi su tentativi, inoltre potrai creare un profilo personalizzato per l’audio in base all’acustica della stanza dove è posizionato il sintoamplificatore.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...
Cookies: Su questo sito possono essere presenti cookies tecnici di terze parti che permettono di fare analisi di tipo statistico su visite e comportamento dell'utenza, in particolare si tratta di cookies gestiti da Amazon e Google con il servizio Google Analytics.